Concerie di Fes

La visita alle concerie può rivelarsi un’esperienza unica in quanto permette di osservare da vicino condizioni di lavoro che sarebbero già state giudicate non umane nel Medioevo. Ai lavoratori immersi sino al ginocchio nelle vasche per tingere le pelli si aggiunge l’odore della carne in putrefazione e del guano di piccione, ingrediente usato nella concia delle pelli perché molto ricco di ammoniaca. Ai visitatori, per alleviare la puzza che regna ovunque, viene dato un ramoscello di menta da tenere costantemente sotto il naso. Tutto questo mentre si cammina su strette stradine in salita sul cui fondo corre un rivolo di liquido indefinito.

Precedente

Prossima


Foto Marocco

1

[Hide Window]
This page is an archived page courtesy of the geocities archive project 
Report this page